E’ online il primo sito interne di Kaballà “Pippo Rinaldi” uno degli autori più stimati della musica Italiana e Folk.

Il compositore siciliano Pippo Rinaldi, in arte Kaballà,

Vive e lavora a Milano da molti anni. La lontananza dalla Sicilia lo porta a cercare “un ponte di pietra lavica” che lo riporti ai luoghi della memoria. Dopo un percorso di ricerca volto alla valorizzazione delle radici musicali della sua terra d’origine nasce l’album “Petra Lavica” (1991), un lavoro nel quale si fondono elementi stilistici della musica popolare, del rock e della world music. Il disco è considerato dalla critica nazionale uno dei capisaldi della via “d’autore” alla World Music, la via tracciata qualche anno prima da Creuza de Ma’ di F. de Andrè. Lo stile e il percorso intrapreso alla ricerca di contaminazioni di stili musicali, ispirazioni letterarie e dialetto siciliano continua nei tre album seguenti: “Le Vie dei Canti”, “Lettere dal fondo del mare” e il live “Astratti Furori”. Dopo la pubblicazione del suo ultimo album, Kaballà lavora e si afferma sempre di più come autore di canzoni per molti artisti importanti del panorama musicale italiano fra cui Eros Ramazzotti, Alex Britti, Carmen Consoli, Anna Oxa, Raf, Ron, Alessandra Amoroso, Matteo Becucci, Noemi. Con Mario Venuti, di cui è co-autore di tutte le canzoni), Antonella Ruggiero e Nina Zilli ottiene negli ultimi anni ottimi risultati a diverse edizioni del “Festival di Sanremo”. Con la Ruggiero si aggiudica l’edizione 2005 del Festival. Parallelamente approda nel mercato discografico internazionale: è autore di un brano composto da D.Foster per il giovane tenore americano J.Groban, firma numerosi adattamenti in italiano di successi internazionali per altri interpreti fino ad essere coautore di alcuni brani dell’album ”Amore Infinito” del maestro Placido Domingo, straordinario progetto che ha realizzato l’idea del tenore di far diventare canzoni le poesie e gli scritti di Carol Wojtila. Kaballà si fa notare anche per alcune “incursioni” anche nel campo del teatro, del musical e del cinema dove vanta una straordinaria partecipazione come autore del testo della serenata siciliana, “Brucia la terra” su musica di Nino Rota nel film “Il Padrino parte 3” di F.F.Coppola. Come cantautore Kaballà continua comunque a mantenere vivo il legame artistico e culturale con la sua terra e il suo personale stile degli esordi portando in scena lo spettacolo “Viaggio immaginario nella Sicilia della memoria”: un modo singolare di coniugare musica, poesia e letteratura. Un lavoro che espande i confini del concerto verso i territori del teatro, raccontando una Sicilia sempre protagonista, prepotente, dolce, aspra e sapiente.

www.kaballa.it

Published On: / Categories: vecchie storie / Tags: , , /